« Torna indietro | Ti trovi in Ignora collegamenti di navigazione Home » News »
GLUTEOPLASTICA, NUOVA TECNICA?

24/11/2020
GLUTEOPLASTICA, NUOVA TECNICA?

Abbiamo chiesto al prof Daniele Spirito se ci sono novità in tema di protesi al gluteo.

 

CONCETTI GENERALI

 

Le tecniche  che prendo in considerazione sono sostanzialmente due:

la intramuscolare e la sottomuscolare.

Negli anni passati la sola tecnica in uso era quella sottomuscolare, dava purtroppo un rigonfiamento alto e bello solo con paziente vestito. L’abbiamo praticata solo in casi mirati.

Con l’avvento della tecnica intramuscolare diffusa nel mondo da Raul Gonzalez di Riberao Preto (Brasile), i risultati sono stati eclatanti con l’impianto posizionato per intero all’interno del muscolo grande gluteo. La tecnica ha una curva di apprendimento non proprio facile ma i risultati sono veramente buoni. Inoltre la paziente deve collaborare per i primi 15 giorni a fare dei movimenti che non tendano eccessivamente sull’unica piccola cicatrice esistente nel solco intragluteo che è sottoposto a trazione. Sono 10 anni che eseguo questa tecnica con buona soddisfazione.

Negli ultimi due anni proprio per facilitare l’apprendimento della tecnica da parte dei giovani chirurghi plastici, si è tornati alla gluteoplastica sottomuscolare ma questa volta con un approccio più sicuro che prevede l’introduzione attraverso due piccole incisioni parallele sempre nel solco gluteo (per evitare lo stress alla ferita) e posizionando la protesi in profondità anche includendo strutture che prima non erano interessate dalla tecnica. Infatti possiamo finalmente per intero posizionare l’impianto coinvolgendo tutta l’area glutea. Un chirurgo francese, tale Francoise Petit, ha messo a punto questo approccio più “safe” che ci permette di inserire l’impianto con maggiore tranquillità e soprattutto con meno svantaggi nell’immediato postoperatorio. Con questa tecnica il paziente può essere operato in day hospital.

CONCLUSIONI

La differenza tra le due tecniche è sostanziale e avendole praticate entrambi posso concludere che la brasiliana intramuscolare la riservo a persone con un muscolo ben pronunciato, sederi grandi ma non proiettati, mentre la francese è più appannaggio per persone con glutei piccoli come le giovanissime.

Il futuro dell’homo sapiens che diventa cyborg è già iniziato.


Iscriviti alla Newsletter

e sarai sempre aggiornato sui nostri prodotti


 
Apira Medical
Sede legale
Via B.Cavallino, 133 - 80131 Napoli
Tel +39 081 7436148
online@apiramedical.it
P.IVA 04543661211
Pagamenti

segui Apira Medical su:
Tutti i diritti sono riservati © 2022 Partita iva 04543661211
Realizzato da Napoliweb S.r.l. Web Agency Napoli